INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> FORUM <<  


djparade.net - Ultime notizie
1 La Russia vieta i si...2
2 Il boss Graviano rac...2
3 Piccoli Comuni, alla...2
4 Afghanistan, quattro...1
5 Nasce il pronto socc...1
6 Regionali Lazio, Lom...1
7 Il tribunale di Livo...1
8 Nasce RLab. Le idee ...1
9 Morbillo, in un anno...1
10 Sommergibile scompar...1
11 Il carbone per Trump...1
12 Bari, timbravano e u...1
13 Roma, differito lo s...1
14 Rajoy dà 5 giorni di...1
15 Fiducia su legge ele...1
16 Iraq, braccio di fer...1
17 Tumore al seno, dopo...1
18 Rosatellum bis, sì d...1
19 Una legge per portar...1
20 Regionarie Lazio, Co...1
Altre posizioni >>





Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

BOOKMARK
START PAGE



   Notizia del 19 dicembre 2008 ore 02:08 - Visite 206
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Microsoft ci riprova con Yahoo! Blog del WSJ nega: "E' falso"

INTERNET

(19:39 16/12/2008)


ROMA - Microsoft di nuovo all'assalto di Yahoo!. Non sono passate nemmeno due settimane dalla dimissioni del Ceo del motore di ricerca, Jerry Yang, e il gigante del software di Redmond ci riprova. Intanto il miliardario Usa Carl Icahn fa shopping di azioni e aumenta il suo peso all'interno di Yahoo!.

La nuova offerta. La scorsa estate l'azienda creata da Bill Gates aveva visto respingersi un'offerta da 47,5 miliardi di dollari, poi il Ceo di Microsoft, Steve Ballmer, si era detto non più interessato all'acquisto, ma allo stesso tempo aveva mostrato interesse per l'eventuale acquisto del settore delle ricerche online del motore di Sunnyvale. Lo stesso per cui ora avrebbe messo sul piatto la bella cifra di 20 miliardi di dollari, secondo quanto riferito da una notizia del quotidiano britannico Sunday Times.

La trattativa. Questa volta Microsoft non vuole fallire, e la nuova offerta - riporta il domenicale britannico - è l'elemento centrale di una complessa trattativa che porterebbe alla guida di Yahoo! un nuovo team di manager, con a capo l'ex presidente e amministratore delegato di Aol, Jonathan Miller e l'ex presidente di Fox interactive media, Ross Levinsohn. Secondo il Sunday Times, ci sarebbe già un'intesa di massima tra i vertici delle due aziende, anche se ancora non è certo che l'affare andrà in porto.

L'incognita Icahn. Sembrava che l'ipotesi Microsoft fosse svanita, anche perché la società di Sunnyvale aveva stretto un'alleanza per spartirsi la pubblicità online con Google. Successivamente l'intesa con l'azienda californiana era sfumata e Yang si era clamorosamente dimesso. Ora la società sta cercando un suo sostituto. Ma sta tornando in campo anche il miliardario Usa Carl Icahn, con un ruolo tutto da decifrare.

Lo shopping del miliardario. Icahn, socio di Yahoo!, ha annunciato di aver aumentato la sua partecipazione in azienda, acquistando 6,8 milioni di azioni e portando la sua quota al 5,4%. Per le azioni, il miliardario ha sborsato 67 milioni di dollari. In particolare, tra lunedì e mercoledì scorsi, Icahn ha acquistato 6,8 milioni di azioni pagando in media per ciascuna 9,92 dollari, e portando così la sua partecipazione a 75,6 milioni di azioni. Il titolo è così salito oltre il 3 per cento, attestandosi a 10,94 dollari.

La battaglia per il controllo. La notizia ha portato gli investitori a scommettere sull'arrivo imminente di una decisione su chi sarà il nuovo amministratore delegato del motore di ricerca, dopo le dimissioni di Yang. Icahn è stato tra gli azionisti che più di tutti hanno invocato un cambiamento di strategia per l'azienda e anche l'investitore che la scorsa estate ha lanciato una battaglia contro il cda, dopo il rifiuto di Yahoo! all'offerta di Microsoft. Il noto azionista ha deposto le sue armi solo quando ha ottenuto un seggio nel consiglio di amministrazione della società. E quando nel cda di Yahoo! sono entrati a far parte anche i suoi sostenitori Frank Biondi e John Chapple, quest'ultimo ex dirigente di Nestlé.

L'esperto. Dopo gli acquisti di Icahn, in molti ritengono che la ricerca di un nuovo ceo per Yahoo! sia giunta a buon punto. Ma l'analista Rick Munarriz offre un'altra chiave di lettura. Icahn, sostiene l'esperto, starebbe semplicemente cercando di recuperare le perdite dopo il crollo del titolo, il primo acquisto era avvenuto quando le azioni della società di Sunnyvale erano a 25 dollari mentre ora si trovano a 11 dollari e 51. Secondo Munnariz le azioni di Yahoo! attualmente sono troppo basse e Icahn, che ora conosce la compagnia, sta facendo in modo che arrivino nuovi investitori.

Lascia un altro manager. Infine bisogna inserire un ultimo tassello. Dopo Jerry Yang, a gennaio il motore di ricerca perderà un altro importante manager: infatti lascerà la società anche il managing director Toby Coppel. Il suo posto sarà preso da Rich Riley, senior vice presidente di Yahoo! Europa e Canada. L'azienda ha comunque tenuto a precisare che le dimissioni di Coppel non hanno niente a che vedere con l'addio di Yang. Ma il sito sta comunque avendo una incredibile emorragia di top manager.

La scorsa primavera hanno fatto le valigie i coniugi Stewart Butterfield e Caterina Fake, co-fondatori di Flickr. In precedenza erano partiti Jeff Weiner, vice presidente della divisione network, Usama Fayyad, chief data officer e Jeremy Zawodny, il programmatore top e advocate della futura Yahoo Open Strategy.


Origine: Repubblica

25-02-2018 - Falla nei processori, Intel premia chi trova nuove vulnerabilità
25-02-2018 - Google, ora il browser Chrome blocca le pubblicità "intrusive"
25-02-2018 - Anche i giochi da tavolo sfruttano le assistenti digitali: ecco 'When in Rome', le domande le fa Alexa
25-02-2018 - L'orologio da 10mila anni, la nuova sfida di Jeff Bezos
25-02-2018 - Stop a neutralità della Rete, oggi il via della Commissione federale Usa
20-02-2018 - iPhone, online parte del codice sorgente: "Grandiosa fuga di informazioni"
20-02-2018 - NewsCorp, nuovo attacco a Google e Facebook: "Contenuti violenti ed estremi, paghino per gli articoli"
20-02-2018 - Haters e fake news, Unilever minaccia di togliere pubblicità a Facebook
20-02-2018 - "Hai un buono Ikea da 500 euro": occhio alla bufala via Whatsapp
15-02-2018 - Sembravano iPhone X, ma in realtà erano smartphone Android: il nuovo "pacco" nel Napoletano
15-02-2018 - Dark web, scoperto traffico internazionale di carte di credito da 530 milioni di dollari
13-02-2018 - Hbo: "La tv del domani verrà offerta ovunque". E ora anche Sky punta al Web
09-02-2018 - RLab - Matematica, a ripetizione dal pc
09-02-2018 - Sempre più soli, anche in compagnia: passiamo troppo tempo sugli smartphone
09-02-2018 - Facebook, per la Cassazione è reato utilizzare la foto di un altro sul proprio profilo
07-02-2018 - Facebook, il primo calo: "I nostri utenti trascorrono meno ore al giorno sul social"
30-01-2018 - Rivoluzione Facebook, gli utenti decideranno l'autorevolezza delle testate
29-01-2018 - L'Antitrust multa Whatsapp per non aver informato gli utenti di avere usato clausole vessatorie
29-01-2018 - Stangata Ue su Qualcomm: multa da 1 miliardo per abuso di posizione dominante
29-01-2018 - Netflix down, la piattaforma di streaming per la prima volta fuori uso
26-01-2018 - Facebook ammette: "I social network possono mettere a rischio la democrazia"
25-01-2018 - Il boom delle app, 175 miliardi di download: ne abbiamo almeno 80 sullo smartphone
25-01-2018 - Batterie Apple, Cook rassicura: "Gli utenti decideranno se rallentare o no gli iPhone"
24-01-2018 - YouTube punisce Logan Paul per il video sul suicidio in Giappone
24-01-2018 - WhatsApp adesso si fa business
22-01-2018 - La guerra del Viminale contro le fake news: un 'bottone rosso' per segnalarle
22-01-2018 - L?intelligence italiana recluta hacker tra diplomati e laureati. Difenderanno le infrastrutture da attacchi in rete
22-01-2018 - Skype Insider aggiunge la crittografia end-to-end grazie a Signal
22-01-2018 - Facebook cambia il News Feed: priorità a amici e famiglie
19-01-2018 - Il Congresso Usa vota per rinnovare la sorveglianza di massa denunciata da Snowden



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 





Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy