BLOG GRATIS


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> DIRECTORY <<  >> NOTIZIE DI OGGI <<  >> FORUM <<  







Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

ISCRIVITI NELLA TOP 100



   Notizia del 26 dicembre 2009 ore 15:59 - Visite 2072
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Spy Calcio > I tifosi della Juve e Blanc la serie B non piace a tutti...

Spy Calcio - I tifosi della Juve e Blanc la serie B non piace a tutti...


Jean Claude Blanc, il presidente-ammninistratore delegato-direttore generale della Juventus si è confessato. E ha scatenato subito un dibattito sui siti dei tifosi bianconeri, che sono oltre 11 milioni in tutta Italia. "Non ho molti amici tra i giornalisti in Italia. Bisogna passare sopra le critiche a accettare i colpi che arrivano", ha spiegato Blanc. La "sua" Juventus attraversa un momento più che delicato. Nove punti di distacco dall'Inter sono tanti, troppi perché i tifosi bianconeri possano accettarlo. "Non cambierò rotta, ci riusciremo, continuo sul cammino tracciato - assicura Blanc in un'intervista al quotidiano francese 'Le Mondè - Saremo il primo club italiano proprietario di uno stadio, vedremo se gli altri ci riusciranno. Secondo me quello che dà maggiore fastidio è il fatto che un francese sia arrivato a fare ciò". Il numero uno (due e tre...) bianconero ricorda il primo incontro con la proprietà: "Era il 31 dicembre del 2004, a Marrakech ho incontrato John Elkann. Abbiamo parlato di sport e dei valori sportivi e tre mesi più tardi al Cafè de Flore di Parigi mi ha chiesto di far parte della Juventus. Come dire no? Elkann ha scelto me per creare una rottura con il passato". Poi la frase che ha suscitato polemiche e malumori fra i fans della Juventus: "Le più belle storie dello sport sono i ritorni: come quello di Mohamed Ali contro George Foreman nel 1974 a Kinshasa. Per noi la serie B è stata una straordinaria avventura. Ogni volta le squadre che ci affrontavano giocavano la partita della vita. Questa avventura vincente ci ha restituito la simpatia che avevamo perso. Ne siamo usciti con maggiore umanità". Può anche darsi sia vero: ma tanti tifosi della Juventus non accettano ancora il fatto, a distanza di anni, che la società non si sia difesa durante il processo di Calciopoli.

Nicchi come Blatter: no ai due arbitri d'area
Marcello Nicchi, capo degli arbitri italiani (Aia), boccia l'esperimento dei due arbitri, o giudici, di area, voluto fortemente da Michel Platini ma osteggiato anche da Sepp Blatter. Ha spiegato infatti Nicchi. "La premessa è che la nostra Federazione, anche come Aia, è sempre all'avanguardia, ogni volta che c'è stato da fare un esperimento i primi a metterlo in atto siamo stati noi, come per esempio quello del doppio arbitro (un fallimento, ndr). Noi seguiamo con attenzione questa novità dei giudici di porta, ma onestamente non mi convince molto, anche se, ribadisco, un giudizio definitivo lo darò solo alla fine. Noi vogliamo solo riportare le partite alla normalità, vogliamo tornare al fair play, non si può pretendere zero errori, perché neanche le macchine riescono a dare questo tipo di garanzia". Probabile che in primavera l'International Board boccia il test.

Euro 2016 e quella legge ferma alla Camera
Una volata contro il tempo. "E' urgente che si accolga definitivamente la legge sugli stadi, soprattutto dopo il rinvio a causa del maltempo di molte partite". Parole del capogruppo del Pd in Commissione Sport e Istruzione, Antonio Rusconi. " Dopo l'ok del Senato, è giusto che la Camera faccia le modifiche necessarie e approvi la legge, affinché la Figc possa presentare la candidatura per gli Europei del 2016 con qualche possibilità di riuscita. E' evidente che i nostri stadi non sono adeguati e non sono in linea con il resto d'Europa". La Figc presenterà il dossier entro il 15 febbraio: servono 400 milioni per sistemare gli stadi. La Francia ne deve spendere molti di più (quasi un miliardo e mezzo), ma ha già avuto l'appoggio del governo Sarkozy.

Inghilterra e hooligans: un arresto a partita
Violenza negli stadi: gli arresti sono diminuiti in Inghilterra nella scorsa stagione, secondo le cifre rese note dal ministero dell'Interno britannico. Nella stagione 2008-09 la polizia ha proceduto a 3.752 arresti negli stadi o nei dintorni, vale a dire un arresto per partita. La cifra di 354 tifosi arrestati per incidenti violenti rappresenta una diminuzione del 5% rispetto al 2007-08. "Un tempo gli hooligans offuscavano il nostro gioco nazionale ma ora diamo un esempio al resto del mondo per come gestiamo l'ordine alle partite di calcio", ha detto in un comunicato David Hanson, sottosegretario responsabile per la polizia. Le statistiche mostrano che anche i tifosi inglesi in trasferta all'estero si sono comportati meglio: dei 105mila supporter che hanno seguito le loro squadre in 49 match di competizioni europee solo 30 sono stati arrestati.

Trasferta proibita ai tifosi dell'hockey prato
Violenza negli stadi, dall'Inghilterra all'Italia: una decisione curiosa quella del Casms, comitato analisi del Viminale. E' stata vietata infatti la trasferta ai tifosi della Real Torino sul campo della Milano Rossoblu, in programma il prossimo 10 gennaio. Di cosa si tratta? Di hockey su prato, proprio così. Non solo nel mondo del calcio (e in qualche occasione del basket) ci sono tifosi pericolosi.

Napoli, 15 udienze fra Tavaroli e moviole
Calciopoli, processo di Napoli: il giudice Maria Casoria, che quasi sicuramente sfuggirà alla ricusazione, ha già fissato ben 15 udienze, dal 9 febbraio al 15 giugno. Il 9 febbraio tocca al colonnello Attilio Auricchio, il nemico di Luciano Moggi. Nella stessa data avrà inizio anche il processo-bis, quello riservato solo all'ex arbitro Massimo De Santis: molti testimoni e anche l'esame delle partite alla moviola. Poi, via coi testi della difesa: fra questi grande attesa per le deposizioni di Cipriani e Tavaroli, che potrebbero aprire un nuovo fronte. Il processo a Moggi e c. dovrebbe concludersi nel 2011, più o meno quando ci sarà l'appello per Antonio Giraudo, condannato a tre anni in primo grado con rito abbreviato.


Origine: Repubblica

14-11-2018 - Cina e Brasile, addio al dollaro
14-11-2018 - Il cambista di Venezia, parte terza
14-11-2018 - Il 4-3-1-2 e il trequartista se lo schema detta legge
14-11-2018 - Lo sport è sportivo fino a prova contraria
14-11-2018 - F più vocale
14-11-2018 - Le tante maglie dei volontari E la pizza formato ridotto
14-11-2018 - Un pezzo d'Italia nell'Nba "Bisogna imparare da qui"
14-11-2018 - Consumo auto
14-11-2018 - Emo / Eno
14-11-2018 - La generazione post-televisiva
14-11-2018 - Wikileaking  you
14-11-2018 - lunedì 28 febbraio Processo a Raffaello
14-11-2018 - M5S al Circo Massimo Pizzarotti non sarà sul palco
14-11-2018 - Scuola, Renzi: "Riforma non del premier o ministro, ma di tutti"
14-11-2018 - Ho amato PSH e la sua fatica di vivere di ELENA STANCANELLI  
14-11-2018 - Comunali Napoli 2016, de Magistris presenta i candidati alle municipalità
14-11-2018 - Comunali 2016, presentate le liste a Napoli, nel Pd c'è l'uomo che offriva un euro ai seggi delle Primarie
14-11-2018 - Vaccini e asilo, il No grillino in Emilia-Romagna: "Contrari al metodo coercitivo"
14-11-2018 - Non è il prezzo stratosferico che fa vendere
18-03-2018 - Due lezioni dallo Scudo
01-10-2017 - Tar: "Niente donne in Giunta? Ma i maschi non possono ricorrere"
02-09-2016 - Dal pallone alla piscina l'Italia ha imparato a nuotare
23-07-2016 - Europei 2016 e l'Italia Un sogno da 400 milioni
05-03-2016 - Trentamila supplenti (ancora) senza stipendio
03-02-2014 - Udinese, riecco Di Natale Cesena, tris di Mutu
18-06-2011 - L'importanza di braccia e mani  
13-06-2011 - Lo schema del 12 marzo 2011
18-10-2010 - Emo / Eno
18-10-2010 - Consumo auto
18-10-2010 - Europei 2016 e l'Italia Un sogno da 400 milioni



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 





Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy